mercoledì 12 aprile 2017

Curiosità dal web: un lavoro come collaudatore di divani.



Navigando sul web abbiamo trovato questo articolo, curioso e inusuale che parla di un nuovo lavoro: il collaudatore di divani.
Proprio così, essere pagati per stare sdraiati e rilassarsi ( 10 ore al giorno ) su un divano.
La fortunata ragazza russa 26 enne, dopo una lunga ed attenta selezione, è stata scelta per collaudare divani.
Tutto questo succede in Russia.

Di seguito riportiamo l’intero articolo e il video di Anna, la collaudatrice di divani.

" Un lavoro spesso citato nei film o che ha stimolato la fantasia di molti: il collaudatore ‘umano’ di divani (o anche materassi). Questo mestiere, ambito da molte persone è una realtà. Dopo un’attenta selezione, infatti, lo ha conquistato una ragazza russa di 26 anni, a nome Anna Cherdantseva.
Un lavoro serio
Anche se a prima vista potrebbe non sembrare così, il lavoro di Anna è serio. Si tratta sì di passare ben 10 ore al giorno seduta o sdraiata sui divani, ma lo fa per testarne sia il comfort che la sicurezza e la qualità. Il suo lavoro, poi, consiste anche nel fornire preziose indicazioni per migliorare sempre più la qualità e la produzione.
L’annuncio
Quando Anna Cherdantseva di Ufa, nella repubblica russa del Bashkortostan, ha visto l’annuncio di lavoro deve aver pensato si trattasse di uno scherzo. Invece, quando si è presentata presso gli uffici della MZ5 Group, leader in Russia nella produzione di divani, ha scoperto che era tutto vero. Ma, com’era comprensibile, non era stata la sola a rispondere all’annuncio: c’erano infatti oltre 5.000 persone che volevano quel posto di lavoro. Lo stipendio proposto era di 56.000 rubli (che corrispondono a circa 1.000 euro), ben al di sopra di uno stipendio medio che è di circa 35.000 rubli. Meglio di così!

La selezione
Come detto, la selezione dei candidati non è stata facile – anche per via del gran numero di persone che si sono presentate per ottenere il posto da collaudatore di divani. «Abbiamo selezionato i candidati in diversi step – racconta un portavoce di MZ5 Group – Inizialmente abbiamo esaminato i curriculum, e poi abbiamo chiesto loro di spiegarci perché volevano questo lavoro».
Dopo una prima grande scrematura dei candidati, i potenziali collaudatori sono rimasti in sette, tra cui proprio Anna, che aveva una specializzazione in marketing. Alla fine, è stata lei la prescelta. «Ho percepito che vi era una grande competizione – ha commentato Anna – E’ stata una vera lotta per il mio lavoro ideale. Ho diverse idee per migliorare i divani, ma non voglio parlarne adesso. Credo che tutto funzionerà bene tra me e loro». Sebbene Anna sia una persona molto attiva, l’idea di passare tutte quelle ore sui divani non le dispiace, anche perché è convinta che potrà essere di grande aiuto all’azienda. La domanda è: non si annoierà?


Fonte: diario del web