giovedì 4 luglio 2013

Detrazioni fiscali 50% anche per divani e poltrone



Il Bonus Mobili 2013 diventa un incentivo fiscale riservato all’acquisto di complementi per l’arredo, cucine, soggiorni, divani e poltrone che consente di detrarre dalla dichiarazione dei redditi le spese documentate relative all’acquisto di arredi per immobili che sono stati oggetto di ristrutturazioni o che la saranno in futuro.

L’agevolazione fiscale è in vigore dal 6 giugno 2013 e sarà valida fino al 31 dicembre 2013. La percentuale detraibile fissata al 50% può essere sfruttata da chi decide di acquistare mobili, imbottiti, divani e divani letto e la misura completa che regola il Bonus Mobili è contenuta nel decreto legge n. 63 del 4 giugno 2013.

Acquistando un divano, anche su misura o su disegno Tino Mariani potrai usufruire se ne hai diritto, dello sconto fiscale risparmiando sul prezzo totale d’acquisto.

Di seguito segnaliamo alcune informazioni tecniche con relativi link che si riferiscono al Bonus Mobili 2013.

I punti fermi di FederMobili
Rimaniamo in attesa di una circolare dell’Agenzia delle Entrate che approfondisca meglio i vari aspetti “fumosi” dell’agevolazione per l’acquisto di arredi. Nel frattempo, FederMobili ha stilato una lista di Punti Fermi sul Bonus Mobili 2013 che invitiamo tutti i lettori a consultare.
Come funziona il Bonus Mobili 2013
Nei giorni scorsi abbiamo pubblicato un post di sintesi con i concetti chiave del Bonus Mobili 2013 e alcune indicazioni sul funzionamento dello sconto previsto dal DL 63/2013. Sono due i punti importanti da tenere a mente per chi è intenzionato a sfruttare questa opportunità:
1. Le spese devono essere documentate, quindi occorre avere una regolare fattura di acquisto e la ricevuta di pagamento con un sistema tracciabile come il bonifico bancario o postale; esattamente come per gli altri interventi edilizi agevolabili con la Detrazione 50%.
2. I mobili acquistati devono essere utilizzati per l’arredo dell’unità immobiliare oggetto di ristrutturazione. Come a dire: non c’è Bonus Mobili se non c’è una ristrutturazione edilizia di un appartamento.
Tutte le altre informazioni possono essere trovate leggendo il post dal titolo Detrazione 50% ristrutturazioni, ecco come funziona il Bonus Mobili.
Le esclusioni
Abbiamo voluto dedicare un post anche al tema delle “esclusioni” dal Bonus Mobili 2013. In altri termini, quali sono gli articoli e i mobili che, sicuramente, non saranno agevolati dalla detrazione prevista dal Governo? Lo scopriamo insieme, leggendo il post Bonus Mobili 2013: ecco quelli sicuramente esclusi dall’agevolazione.