martedì 26 luglio 2011

Il mare a casa



Se hai la fortuna di avere una casa al mare, o se l'estate ti ha messo addosso un'irresistibile voglia di mare, ecco qual'è l'arredamento che fa più per te. Scopri come trasformare il salone.

“Sapore di sale. Sapore di mare. Che hai sulla pelle, che hai sulle labbra” E se lo volessimo in casa? Semplice, basta sapere come muoversi. Incredibile ma vero: un breve giro su internet e si scopre che le aziende che vendono suppellettili marinaresche sono tante e davvero fornitissime. Vasi con conchiglie, quadri con corde annodate e ancora, portasapone per il bagno con coralli dipinti, e persino un timone in legno, versione creativa e alternativa della classica testiera del letto.

Certo, utilizzarle tutte potrebbe dare vita ad un ambiente un po’ pacchiano (alcune sono davvero eccessive) ma anche scegliere qualche pezzo ben mirato e poi introdurlo in un ambiente dall’arredamento classico stonerebbe e poi, soprattutto, non vi farebbe ottenere l’effetto desiderato. Per questo la parte della casa che vorreste in stile navy deve trasformarsi grazie a poche mosse ben mirate. Per prima cosa le pareti dovranno essere bianche, l’ambiente risulterà più luminoso, e poi si intoneranno alla perfezione con i pavimenti che dovrebbero essere o chiari e lucidi, oppure in legno.

Per divani e poltrone, poi, scegliete un rivestimento bianco o blu, ma anche una fantasia a righe molto marinaresca. Il classico motivo con ancore e nodi, invece, è sconsigliabile per foderare superfici tanto vaste dato che potrebbe stancare in fretta. Per sedie e tavolo, poi, scegliete un mood naturale: legno, rafia, toni chiari e, per completare l’effetto, create un centrotavola riempiendo di conchiglie grandi e piccole un piatto di vetro o di legno dal design semplice e pulito. Cuscini, tende e tappeti saranno ciò che conferirà all’ambiente un’aria più o meno austera e marinaresca: a voi la scelta. Potete continuare a prediligere il bianco, l’ambiente diventerà luminosissimo, ma rischiate un effetto un po’ asettico, oppure il blu. L’ideale sarebbe riuscire ad aggiungere dei piccoli tocchi di rosso, per spezzare un po’.

Alle pareti qualche paesaggio marino andrà benissimo e, se sono il vostro genere, anche quadri con nodi marinareschi e piccole ancore. L’ultima moda, poi, vuole che i più coraggiosi osino con un trompe l’oeil: dipinto a parete che crea l’illusione della profondità e può fare in modo, per esempio, che il vostro corridoio finisca direttamente sulla spiaggia, o può regalarvi una finestra tutta nuova, magari con vista sull’oceano.
Valeria Roscioni - Nexta